ONDE D’URTO
Piezoelettriche Focali

La terapia ad onde d’urto a Pontedera, al Centro Corpolistic, viene effettuata dal Dott. Massimo Lomi.

Tale terapia permette di curare le patologie derivanti dalla mancata guarigione di fratture ossee. Vengono inoltre curate tutte le infiammazioni e calcificazioni di tendini e muscoli.

Cosa sono le onde d’urto?

Le onde d’urto sono onde acustiche ad alta energia, trasmesse attraverso la superficie della pelle e propagate nel corpo. Quest’ultimo  risponde quindi con un aumento della vascolarizzazione nella zona colpita.

Si ha così l’aumento dell’attività metabolica intorno all’area di dolore, accelerando infine il processo naturale di guarigione.

Onde d’urto focali vs radiali

Con le onde d’urto focali (principalmente piezoelettriche, elettromagnetiche ed elettroidrauliche) è possibile regolarne esattamente potenza e profondità. E’ possibile inoltre focalizzare l’energia direttamente sull’area patologica da trattare.

Le onde d’urto radiali al contrario vengono utilizzate in genere per patologie superficiali. L’energia non può essere concentrata alla profondità desiderata durante il trattamento e si disperde radialmente attraverso i tessuti.

Le apparecchiature radiali (balistiche) richiedono inoltre un numero maggiore di trattamenti.

La terapia ad onde d’urto a Pontedera, al Centro Corpolistic, utilizza quelle focali, che sono non invasive ed estremamente efficaci.

Queste infatti permettono di curare moltissime patologie, facilitare e talvolta evitare interventi chirurgici.

Questa terapia si applica per:
  1. Sperone calcaneare e Tallonite;
  2. Tendinite della spalla (Periartrite, calcifica e non);
  3. Epicondilite (Gomito del Tennista) ed epitrocleite (Gomito del Golfista);
  4. Pubalgia e problemi muscolari;
  5. Tendinite achillea;
  6. Fascite plantare;
  7. Tendinite del gran trocantere e rotulea;
  8. Borsiti;
  9. Induratio Penis Plastica (IPP);
  10. Trattamento di cicatrici;
  11. Metatarsalgia;
  12. Pseudoartrosi (ritardi di consolidazione delle fratture);
  13. Necrosi asettica della testa del femore.

La terapia può provocare dolore, tuttavia non richiede quasi mai un trattamento antidolorifico.

Per il ciclo di onde d’urto focali sono generalmente necessarie dalle 3 alle 6 sedute, eseguite a distanza di una o due settimane, a seconda della patologia.

Per quelle radiali servono dalle 5 alle 7 sedute.

Non possono essere trattate le seguenti persone:
  • Donne in stato di gravidanza;
  • Portatori di pace-maker cardiaco;
  • Ragazzi in età dello sviluppo, quando le zone da trattare presentano cartilagini di accrescimento ancora attive.

CONTATTI: +39 392. 9054995.

Prendi subito un appuntamento